Stampa

Riceviamo e pubblichiamo...

on . Posted in Prima Pagina

Leggi tutto...Di seguito pubblichiamo una lettera inviata tramite il nostro sito alla nostra redazione.

Ho avuto modo di vedere che, tra le altre cose, Passione Civile ha a cuore i problemi connessi con la sicurezza urbana. la tematica però, a mio avviso, è abbastanza ampia, e non si riferisce solo alla carenza di un impianto di videosorveglianza.
mancanza di marciapiedi, forte carenza di un valido

Stampa

Lettera aperta al Sindaco e alla Giunta Comunale

on . Posted in Prima Pagina

Scarica intero documento

Spett. Sig. Sindaco, il Consiglio Comunale di Campo Calabro ha approvato all’unanimità in data 30 ottobre 2012, con Delibera n.33 un atto di indirizzo circa la oramai nota costruzione nel territorio di Campo Calabro di un impianto per la produzione di conglomerato bituminoso. La vicenda, come Ella certamente saprà, è ancora al centro dell’attenzione e fonte di preoccupazione per l’intera popolazione a causa dell’impatto che tale insediamento potrebbe avere dal punto di vista dell’inquinamento ambientale.

Stampa

"Paese Amico" Conferenza stampa di presentazione del progetto di Videosorveglianza

on . Posted in Amministrazione Ombra - Atti

Ecco il filmato relativo alla rassegna stampa tenutasi ieri, presso la sede PASSIONE CIVILE di Campo Calabro
Se vuoi visualizzare i il documento PAESE AMICO, progetto di videosorveglianza progettato dall'Amministrazione OMBRA, CLICCA QUI!

PARTE 1

 

PARTE 2

Stampa

Richiesta di convocazione della Commissione Affari Generali, Istituzionali, Bilancio

on . Posted in Prima Pagina

Egregio sig. Presidente,

con la presente il sottoscritto richiede la convocazione della Commissione Consiliare da Lei presieduta per trattare i seguenti punti all’ordine del giorno :

  • Regolamento del Consiglio Comunale : determinazioni istruttorie;
  • Proposta di modifica del regolamento comunale per la concessione di benefici economici ad enti pubblici e soggetti privati .

Il sottoscritto ritiene gli argomenti di sicura competenza della Commissione e di urgente ed inderogabile trattazione.

Disponibile a concordare con la S.V.  tempi e modalità di convocazione della Commissione,sentiti ove Ella lo ritenesse opportuno  il Sig. Sindaco, il Sig. Presidente del Consiglio e gli Assessori competenti che più volte hanno ribadito, come fanno fede i verbali delle sedute di Consiglio, la necessità di provvedere a determinazioni circa le materie di cui alla presente richiesta,  mi è gradito porgerLe i miei più distinti saluti.

                                                                                                                          Rocco Alessandro Repaci

                                                                                                                             Consigliere Comunale

                                                                                Componente della Commissione Affari Generali, Istituzionali, Bilancio

 

Scarica PDF

 

Stampa

I nodi vengono al pettine

on . Posted in Prima Pagina

Leggi tutto...Ci sono modi e modi per raccontare un consiglio comunale. Una seduta può essere letta con gli occhi dei “tifosi” delle parti (quando ce ne sono almeno due) e quindi avere due versioni assolutamente differenti. Un’altra modalità è quella dell’osservatore “imparziale” o presunto tale che si limita spesso però ad una cronaca per così dire “calcistica” dei lavori, perché gli mancano le informazioni di contesto per far cogliere a chi lo legge le ragioni profonde degli accadimenti e le dinamiche che li muovono.

Stampa

COMUNICATO STAMPA del 27.12.2012

on . Posted in Amministrazione Ombra - Atti

Leggi tutto...Abbiamo assistito in questi giorni, all’ennesima,  dolorosa e gratuita mortificazione di parte della popolazione, che chiede legittimamente al Comune un sostegno economico e non solo per le festività natalizie. Su circa 120 istanze dalle famiglie bisognose presentate senza alcun avviso o bando ma attraverso un passaparola organizzato scientificamente, che ingenera aspettative in molti ma si risolve in una elargizione di qualche spicciolo a pochi, l’amministrazione, alla affannosa ricerca della quadratura di un cerchio elettoral-clientelare non ha trovato di meglio che erogare una piccola somma (€ 150) certamente insufficiente a sostenere le necessità economiche dei 50 richiedenti, ed escludendo dal beneficio altre 70 domande e tutte le altre famiglie che non hanno ricevuto la “soffiata” sulla domanda da presentare. Dopo avere strozzato centinaia di nuclei familiari con una tariffa IMU iniqua, unica in aumento fra i Comuni del circondario, e l’invio di cartelle TARSU arretrate  a ripetizione, mettendo in ginocchio una economia già fragile, questa maggioranza ha avuto la spudoratezza di attivare ancora una volta un meccanismo umiliante per chi è costretto a chiedere per bisogno reale, ma congegnato perfettamente per i furbi e per i loro protettori, indegno di un paese civile e di una comunità attenta ai deboli, generosa e solidale quale è sempre stata Campo Calabro.

Stampa

I Progetti Integrati di Sviluppo Locale : un’occasione irripetibile per Campo Calabro

on . Posted in Prima Pagina

Leggi tutto...Vi sono talune occasioni, nella storia di una città, che si rivelano del tutto uniche rispetto alla possibilità di ripensare fattivamente la sua struttura urbanistica, paesaggistica, dei servizi, della viabilità, etc...

I finanziamenti per i Progetti Integrati di Sviluppo Locale, presentati dall’Amministrazione Comunale, sono un’occasione irripetibile per riflettere e affrontare taluni nodi cruciali di sviluppo e di valorizzazione del nostro territorio.

Si tratta di un’immensa occasione per Campo Calabro, quasi unica, per costruire due ambiti di progetto rigenerativi per la città e il territorio: il recupero e la valorizzazione del Fortino Umbertino di Poggio Pignatelli ,primo dei Forti Umbertini dell’area dello Stretto ad essere oggetto di valorizzazione ,e il Parco del Muronotaro, un polmone verde che respira nel cuore del paese.

L’Amministrazione Comunale ha raggiunto un importante traguardo che è quello dell’ammissione al finanziamento delle opere, deve però ora raggiungerne un altro, per certi versi ancor più importanti, che è quello di avviare un processo virtuoso rispetto alle scelte progettuali e politiche da compiersi su quelle aree, che puntino senza tentennamenti a soluzioni di qualità.

Dobbiamo dimostrare maturità, dobbiamo distaccarci dalle nostre piccole o grandi visioni sulle cose da fare e aprirci alle innumerevoli possibilità che può offrire il confronto su larga scala.

Come abbiamo già dichiarato in Consiglio Comunale,pensiamo che adesso l’Amministrazione debba dimostrare coraggio. E’ necessario alzare il livello del dibattito e fare un salto di qualità, facciamo ciò che non è stato mai fatto in passato: mettiamo a concorso i due progetti.

Facciamo di questa occasione irripetibile anche un momento di innovazione e di alto profilo amministrativo e culturale.

Non è l’ammontare del finanziamento il discriminante della proposta, che pure è cospicuo, ma è nel valore delle aree oggetto dell’intervento e quindi di quali idee e proposte potrà l’amministrazione avvalersi per sviluppare un progetto significativo per la nostra città e l’intero territorio.

Applichiamo semplicemente l’art. 91 c. 5 del Codice degli Appalti: ”Quando la prestazione riguardi la progettazione di lavori di particolare rilevanza sotto il profilo architettonico, ambientale, storico-artistico e conservativo, nonché tecnologico, le stazioni appaltanti valutano in via prioritaria l'opportunità di applicare la procedura del concorso di progettazione o del concorso di idee”.

Mettiamo a confronto idee e soluzioni, spendiamoci per ricercare una soluzione di qualità, usiamo lo strumento concorsuale per confrontare molteplici proposte e visioni di quei luoghi.

Non sprechiamo un’occasione come questa per ripetere semplicemente la conformativa prassi  amministrativa della progettazione singolare, che si parla addosso, magari anche con proprietà di linguaggio, ma che manca del confronto, dello stimolo della competizione, del ventaglio delle soluzioni, delle proposte alternative.

Mettiamo tutto a concorso, facciamo un capitolato prestazionale e funzionale adeguato, scegliamo una giuria di alto profilo e attendiamo l’esito del concorso, fiduciosi di non aver sprecato l’occasione e di aver fatto un’importante scelta per Campo Calabro.

In Consiglio Comunale ci è stata chiesto di contribuire allo sviluppo dei progetti in quanto gli stessi travalicano l’oggi e impegnano il futuro della nostra comunità . E’ una sfida alla quale non ci sottraiamo, consapevoli della nostra responsabilità , ma siamo disposti a coglierla a patto che il nostro contributo sia utile a fare di più e meglio. Non ci interessano gli inciuci: ci interessa Campo Calabro.

L’Amministrazione Ombra di Passione Civile

Stampa

Il Consiglio Comunale di Campo Calabro esamina la deliberazione della Corte dei Conti sul rendiconto 2010 del Comune

on . Posted in Prima Pagina

Leggi tutto...Il Consiglio Comunale del 28 novembre 2012 ha esaminato, al punto 6 dell’ordine del giorno,  la Delibera della Corte dei Conti  - Sezione Regionale di Controllo per la Calabria n. 223/2012 con la quale sono state accertate  irregolarità e criticità in ordine al rendiconto 2010 .  Di seguito il testo della Deliberazione della Corte dei Conti e la dichiarazione di voto del Gruppo Consiliare di Passione Civile.

Corte dei Conti Calabria

Dichiarazione di voto Gruppo Consiliare di Passione Civile

 

Stampa

Le primarie di cartapesta

on . Posted in Prima Pagina

Leggi tutto...A molti di noi, che stiamo vivendo l’esperienza di Passione Civile è stato chiesto chi voteremo alle primarie .E’ invero singolare che si sia improvvisamente risvegliato negli avversari di ieri, che per noi sia chiaro rimangono tali, l’interesse per la forza elettorale che ,sia pure insufficiente per prevalere alle elezioni comunali, il nostro movimento si suppone rappresenti .

Stampa

L’ IMU, ovvero come trasformare l’inefficienza in aumenti di imposta

on . Posted in Prima Pagina

Leggi tutto...Da sempre i politici si lasciano andare a dichiarazioni sul tema della fedeltà fiscale, con risultati a dire il vero non sempre esaltanti: dal “Pagare le tasse è bello(celebre espressione di Tommaso Padoa – Schioppa che condensava la parte etica, civica del gesto percepita però dal senso comune in maniera decisamente opposta) al “le tasse sono giuste se al 33%, se vanno oltre il 50% allora è morale evaderle”(altrettanto celebre espressione di Silvio Berlusconi che suscitò immediate e prevedibili reazioni sulla giustificazione morale dell’evasione). Di certo ed in entrambi i casi si trattava di dichiarazioni rese da chi non aveva comunque problemi a pagarle.

Stampa

Il Consiglio Comunale di Campo Calabro sull’impianto di produzione di conglomerato bituminoso

on . Posted in Prima Pagina

Leggi tutto...Il Consiglio Comunale del 30 ottobre ha approvato, all’unanimità, un ordine del giorno relativo all’impianto di produzione del bitume. Già preannunciato da maggioranza e minoranza nel corso del Consiglio del 10 ottobre scorso, convocato sull’argomento su richiesta del gruppo consiliare di Passione Civile, il documento è scaturito da una riunione fra i due gruppi consiliari tenutasi il 20 ottobre scorso della quale ha dato conto in apertura di discussione il Presidente del Consiglio Comunale.

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo