Stampa

L’ESTATE DEI CAMPESI

doc5 estate-dei-campesi

Traccia di lavoro per la realizzazione delle manifestazioni culturali.
Documento n. 5 approvato nella seduta del 15.06.13

Il documento è stato realizzato dal Gruppo di Lavoro Volontariato e tradizioni popolari coordinato da
Giuseppe Barresi . Si ringrazia Alberto Idone per la stesura finale.

PREMESSA
L’Estate Campese rappresenta ormai un appuntamento che tutti i nostri concittadini attendono con curiosità ed interesse. A quasi due decenni dalla sua istituzione, pensiamo sia necessario ed utile che cambi profondamente, sia nello spirito che nei contenuti. Serve riscriverne completamente il copione, introducendo elementi di novità e di caratterizzazione. Il delicato momento socio- economico che stiamo vivendo non ci vieta sicuramente di pensare ad un sistema di eventi tematici, di alto profilo culturale, improntati alla sobrietà e la pulizia organizzativa. La ricchezza che viene data dai gruppi e dalle associazioni del nostro paese, potrebbe essere la risorsa chiave per realizzare un progetto degli eventi e un’Estate Campese condivisa, vissuta, partecipata e realizzata dai Campesi.

PROBLEMI DA AFFRONTARE
Riteniamo che il problema principale da affrontare nella costruzione di un calendario (palinsesto) delle manifestazioni, sia quello di realizzare le condizioni per poterlo traguardare attraverso un progetto globale, costruito sulle politiche culturali e degli eventi – compito dell’amministrazione comunale- da allestire e realizzare nella città nel corso di un certo periodo di tempo.

 

RETI DI COLLABORAZIONE Ciò significa costruire un fitto e ricco percorso di collaborazione e di scambio con il sistema associativo, scolastico ed economico, oltre che con le istituzioni comunali dei paesi viciniori, la Provincia e la Regione.
IL PROGETTO SOCIO-ECONOMICO Pensare, per cui, le manifestazioni estive, non come una somma di serate, che, indipendentemente dalla qualità delle stesse, vanno a riempire dei vuoti in un determinato lasso di tempo, con l’obbiettivo di offrire delle occasioni di svago e magari di positiva socializzazione ai cittadini, ma bensì come un organico progetto socio-economico, duraturo e da sviluppare nel tempo, all’interno del quale è possibile incasellare una serie di eventi, tra cui quelli estivi, capaci di innescare positive dinamiche culturali ed economiche per l’intero territorio. Gli eventi andrebbero costruiti come dei fattori moltiplicativi e quindi aggiuntivi ad un progetto che vive e ragiona non sui singoli eventi, ma sulle relazioni e le proposizioni che nel tempo, per esempio in un triennio, provocherebbero nel tessuto sociale ed economico della città. Si tratta quindi, ed è il compito della politica, di costruire percorsi e luoghi all’interno dei quali far
crescere e sviluppare nel tempo: idee, progetti, relazioni.

L’ASPETTO ORGANIZZATIVO - PASSIONE E COMPETENZE
E’ necessario, pertanto, immaginare una sorta di figura di project-manager composita, una struttura stabile con precisi compiti e responsabilità che sovraintenda, guidi e armonizzi il lavoro dei soggetti che intendono impegnarsi nell’opera. Una struttura che può essere organizzata attorno all’istituto ,di recente istituzione e non ancora operativo, della Consulta delle Associazioni Comunali. Potrebbe essere una possibilità concreta per far crescere e responsabilizzare lo stesso istituto, oltre che indirizzare le importanti esperienze e sensibilità dei singoli in un progetto comunitario a più larga scala.
Il riferimento alla figura del project-manager sopra menzionato, era per sottolineare, in particolare, che la struttura organizzativa da istituire ha il preciso dovere di costruire e sovraintendere sotto il profilo della coerenza dei temi e contenuti dei progetti sui quali si lavora, rispetto all’input dell’amministrazione e quindi delle politiche culturali, oltre che, della fattibilità tecnica ed economica delle proposte, dei finanziamenti, della pubblicità, delle sponsorizzazioni etc.
SCARICA DOCUMENTO INTEGRALE

 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo