Articoli

Stampa

Quando i campesi avranno di nuovo le scuole medie di via V. Ranieri

Lavori scuole medie campo calabro

Tra pochi giorni avrà inizio il nuovo anno scolastico, sarà un giorno importante per molti alunni e in particolar modo per i nuovi, per coloro che varcheranno per la prima volta i portoni di accesso delle scuole. 

Sarà un giorno che rimarrà impresso nella memoria, è successo a tutti noi, nel corso degli anni sarà ripercosso in molte occasioni, se ne ricorderanno l'atmosfera, i luoghi, i visi dei compagni e dei genitori, i suoni e i colori.
Nel nostro paese: nuovi studenti delle scuole elementari e nuovi studenti delle medie varcheranno le soglie degli edifici scolastici, incontreranno amici, vecchi compagni di asilo, faranno nuove amicizie,.... entreranno a far parte di una nuova comunità.
Anche loro ricorderanno e racconteranno quel giorno, ricorderanno e racconteranno attraverso l'immagine dei luoghi di scuola un'epoca, così come è successo per le generazioni di studenti Campesi che frequentarono le scuole nel “Quartiere” e poi per quelli che andarono alle scuole medie a Villa San Giovanni ed in seguito quelli della scuola media del rione Gerace e poi ancora quelli della scuola di via V. Ranieri, gli studenti del nuovo edificio scolastico che divenne finalmente la scuola media dei Campesi.

Da oltre trent'anni generazioni di studenti Campesi hanno frequentato e si sono formati nella scuola media di via V. Ranieri.
Per il secondo hanno consecutivo i nostri studenti delle medie non avranno la loro scuola, non varcheranno quelle soglie percorse in trent'anni da molte generazioni di studenti, non avranno il loro luogo, le loro aule, la loro palestra, il loro cortile. Verranno semplicemente dirottati altrove. Ma “altrove” è un luogo, non una scuola, non la tua scuola, solo mura estranee e fredde.

 

I lavori relativi all'adeguamento strutturale del fabbricato della scuola media, iniziati un anno fa, era necessario avviarli, ma a distanza di un anno ci ritroviamo con un cantiere fermo da molti mesi, con un'ala di scuola demolita, con cumuli di macerie e complessivamente con la scuola sventrata. Oltre che alla spettrale visione di ciò che resta della scuola di via V. Ranieri non sappiamo nulla, il paese non sa nulla circa l'andamento dei lavori e le problematiche incontrate nella fase di realizzazione. Questo potranno raccontare attraverso l'immagine dei luoghi ove sorgeva la scuola media dei Campesi. Una vicenda consimile, quella delle scuole elementari di Campo Piale, sembra non avere insegnato nulla a questa amministrazione, ne sotto il profilo della prudenza nella stima delle risorse da utilizzare, ne sotto quello di una comunicazione istituzionale che diremmo non doverosa, ma quasi obbligatoria poiché tratta delle scuole, di quei luoghi ai quali i campesi affidano non solo l’educazione ma anche la sicurezza fisica dei propri figli.

Il progetto prevedeva un intervento iniziale di € 800.000,00 (fondi regionali e fondi comunali), considerata la natura delle opere previste, non differenti dalle opere realizzate nella scuola di Campo Piale (tre anni di lavori), ove a fronte delle somme previste nel progetto iniziale, pari a € 400.000,00 , è stato necessario approntare un progetto per il completamento delle opere per € 285.000,00 , completamente a carico del bilancio comunale, con un incremento dei costi del 71% ,

CI CHIEDIAMO E VORREMMO SAPERE:

  • quale sarà la sorte delle scuole medie di via V. Ranieri?
  • Quando finiranno i lavori?
  • Quanto si stima costeranno alla fine le opere?
  • Con quali fondi saranno finanziate le opere di completamento?

Non sarebbe stato nemmeno necessario porre queste domande ad una amministrazione consapevole delle proprie responsabilità verso i cittadini.

Qualsiasi altra amministrazione avrebbe messo questo problema in cima alle proprie priorità, ma questa amministrazione ne ha ben altre….

 

 

 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo