Stampa

Comunicato stampa - Passione Civile - 02 aprile 2015

on . Posted in Rassegna Stampa

Sabato 11 aprile alle 17.30 nell’Auditorium del Centro Polifunzionale Comunale di Campo Calabro si svolgerà un incontro dal tema COSTRUIRE LA CITTA’ METROPOLITANA: un laboratorio per l’Area dello Stretto. Organizzato dal Movimento Passione Civile in collaborazione con l’Osservatorio Permanente per la Città Metropolitana “E. Mollica”, l’evento ha come scopo l’incontro fra cittadini, associazioni, movimenti  dell’Area dello Stretto con i rappresentanti  del  Comitato Metropolitano “Società, Economia, Conoscenza” per la Città Metropolitana di Reggio Calabria. invito singoloIl Comitato, frutto di un protocollo d’intesa fra CGIL, CISL, UIL, UGL, Camera di Commercio di Reggio Calabria, Forum del Terzo Settore, LaborEST, Osservatorio per la Città Metropolitana, ha già promosso nella provincia di Reggio numerosi eventi di animazione sociale tesi ad accrescere la consapevolezza dei cittadini in merito al nuovo soggetto istituzionale il cui processo istitutivo, regolato dalla legge 56/2014, prenderà le mosse a partire dal 2016. L’incontro organizzato a Campo Calabro si rivolge alla società civile, gruppi, associazioni, movimenti, soggetti civici ed impegnati nel pre-politico del territorio che ha un diretto interesse all’Area dello Stretto e che comprende, oltre alle circoscrizioni  nord della città di Reggio, tutti i comuni costieri fino a Bagnara con il suo immediato entroterra pre-aspromontano ed i comuni della vallata del Catona e del Gallico fino a Villa San Giovanni.

Partendo dal presupposto che l’ambito territoriale che costeggia lo Stretto possiede peculiarità ed interessi che non possono prescindere da un confronto ed una sinergia economico-sociale ed istituzionale con la città di Messina, l’obiettivo è quello della costituzione di un “laboratorio distrettuale” che promuova e sostenga questi interessi territoriali nella delicata fase istitutiva della Città Metropolitana e li ponga al servizio della crescita del nuovo soggetto istituzionale, accogliendone le istanze nella prossima fase di stesura dello Statuto. Tocca proprio alla società civile, ai soggetti portatori di interessi generali nel campo economico, culturale, sociale, stimolare la politica e le istituzioni affinchè la Città Metropolitana venga costruita dal basso secondo i principi di una democrazia partecipativa che affidi alla rappresentanza istituzionale istanze e contenuti  il più possibile condivisi.

cimetr 

 

 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo